Pagine

21 gennaio 2016

Lo interruppi. << Ehi, aspetta... >>
Pochi istanti più tardi e tutt'intorno qualcosa iniziava a congelarsi, quell'istante si ripeteva ed inerme ero condannata a riviverlo segretamente.
Proprio quando sperimentavo la positività, un pensiero mi si ritorceva contro ed io ora intorpidita, ora conscia, sentivo di perderti ancora.
Avevo già assistito alla nostra eclissi, un turbine di amarezza e fiumi di inchiostro. Neppure stavolta l'avrei scansata se fosse stata la vita a volerla.
Mi si stava annebbiando l'anima al sol pensiero, non lo avrei retto ancora una volta o forse stavolta avrei lasciato che le parole mi divorassero fino a consumarmi.